La sala fu decorata verso la metà del sec. XIX con stucchi e dorature a foglia d'oro. Negli angoli del soffitto sono allegoricamente rappresentati gli strumenti di quattro "Arti" (Astronomia, Pittura, Letteratura e Architettura), cui corrispondono altrettanti medaglioni con ritratti di personaggi insigni nelle arti raffigurate, ma l'assenza di iscrizioni non ne consente l'identificazione certa.


Sala icone russe
Uno scorcio della sala.

 

Sessanta antiche icone russe, databili tra i secoli XVII e XIX, sono disposte in questa sala: esse presentano numerose iconografie della Madre di Dio accompagnate dalle più significative figure di Santi e delle solennità del calendario liturgico della religione cristiano-ortodossa.
Le icone sono state selezionate con criterio antologico all'interno della più vasta collezione della prof.ssa Duška Avrese di Verona, che le ha donate nel 2013 a questa Fondazione con il vincolo dell’esposizione permanente perché fossero di pubblico godimento.
I 25 disegni di maestri italiani del Cinquecento che erano esposti in questa sala sono rientrati nei depositi (dove se ne trovano altri duecento fogli) per assicurarne la migliore conservazione: essi sono accessibili soltanto agli studiosi.

icona russa

icona russa

icona russa

icona russa

 

 





















 

 


© 2001 Copyright Fondazione Museo Miniscalchi Erizzo